Come mi accorgo se mi stanno rubando la rete WiFI

By : Andrea Meini |dicembre 05, 2016 |Consigli |0 Comment

Stai guardando un video su Youtube e la connessione sembra più lenta del solito, oppure stai scaricando la tua musica preferita e sembra che il download non finisca mai. Come mai? Un sospetto sta prendendo sempre più spazio nella vostra mente e state concretamente pensando che si tratti di qualche furbetto che sta usando la tua rete senza autorizzazione. Come faccio ad accorgermi se mi stanno rubando la rete WiFI di casa? Non è cosi difficile come pensi, basta un pò di ingegno e qualche operazione semplice. Potrebbero esserti di aiuti alcune applicazioni facili da utilizzare.

Per prima cosa devi collegarti all’area amministrativa del tuo router/access poin attraverso il browser. Per poterlo fare devi digitare l’indirizzo 192.168.1.1 oppure 192.168.0.1 a seconda dell’apparecchio e inserire nome utente e passorwd di autenticazione. La maggioranza dei router/access point ha una sezione dedicata alla visualizzazione dei dispositivi collegati e di questi ultimi mostra l’indirizzo IP assegnato, l’indirizzo MAC (indirizzo fisico univoco assegnato al dispositivo) e il nome host. Questo ultimo dato è molto importante perchè solitamente ti permette di individuare il dispositivo collegato alla tua rete WiFI.

pagina amministrazione router

Puoi utilizzare un’applicazione di scansione della rete

Immagina invece di non potere accedere all’area del router. Un sistema alternativo è quello di utilizzare un’applicazione che ti permetta di scansionare la rete e visualizzare tutti i dispositivi collegati. Una di queste potrebbe essere IP Scanner, che non solo ti permette di visualizzare i vari dispositivi ma ad ognuno di questi associa un’icona personalizzata in base al dispositivo scovato, l’indirizzo IP e quello MAC. Forte no!

Una volta fatto click su un singolo dispositivo potrai conoscere alcuni dettagli di quell’oggetto. Alcuni produttori hanno sviluppato app specifiche per iPAD e iPhone, come Genie di Netgear, Connect di Linkys o Utility AirPort per Apple. Se invece cerchi qualcosa di più generico, Fing è quello che fa per te e ti offre numerosi servizi.

applicazione scansione wifi

ora che siete riusciti ad avere un elenco dettagliato di tutti i dispositivi collegati ti sarà facile capire chi sono gli intrusi. Dovresti vedere smartphone, tablet, computer e magari smart TV o stampanti di rete. Se qualcuno non risulta di tua proprietà lo puoi spegnere e farlo per ognuno degli intrusi. Fallo fino a che l’intruso non ricomparirà nel tuo elenco.

Come metterti al riparo dagli intrusi connessi al WiFI

Quando sei riusciti a capire bene chi ti sta succhiando la rete, potrai facilmente capire se sono dispositivi con il ‘pass’ oppure no. Se noti che ce ne sono diversi che non sono autorizzati, allora questo è il momento di entrare nella pagina di amministrazione e cambiare subito le impostazioni di sicurezza della connessione, modificando la modalità di cifratura e la password consequenziale. Naturalmente questo vorrà dire obbligarti a cambiare la password di accesso a tutti i tuoi dispositivi, se vogliono continuare a navigare, ma vuoi mettere i vantaggi? Un piccolo suggerimento è sicuramente quello di usare uno schema di protezione WPA2 o seguenti; un altro modo è usare il Wired Equivalent Privacy (WEP) ideale per dispositivi vecchio stampo.

Se ti stai chiedendo che password usare, ti consigliamo di usare una combinazione di lettere, numeri, maiuscole e qualche simbolo difficile da indidivuare. Troppo complicato? Ricordati che la tua connessione è come una gustosa torta, se la tagli in troppe fette rischi di mangiarne veramente poca. Buona navigazione!

About Andrea Meini

Andrea Meini, Web Manager classe '73, Blogger Professionista e YouTube addicted! Il mio cervello si divide fra la tecnologia e la comunicazione online. Il cuore invece batte tutto per la mia famiglia.

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*